NEWS   |   Italia / 26/10/2011

PVI 2011, Premio Videoclip Indipendente: presentata la giuria

PVI 2011, Premio Videoclip Indipendente: presentata la giuria

Sono stati resi noti oggi i nominativi della giuria - composta da giornalisti, critici e addetti ai lavori - alla quale spetterà nominare i vincitori dell'edizione 2011 del Premio Videoclip Indipendente, branca indie del Premio Videoclip Italiano riservata a opere realizzate a basso budget e che abbiano spiccati caratteri di indipendenza produttiva o di espressione alternativa: a giudicare le venti opere finaliste - selezionate tra oltre 130 clip pervenute agli organizzatori della manifestazione - saranno Simone Arcagni, Vittorio Badini Confalonieri, Luca Bersaglia, Luca Castelli, Federica Ceppa, Francesca Cheyenne Roveda, Paolo Giordano, Paolo Giovanazzi, Andrea Laffranchi, Fabiola Naldi, Chiara Papaccio, Marco Salom, Stefano Salvati, Paolo Soravia, Antonio Vandoni, Gaia Varon e il direttore di Rockol Franco Zanetti. A contendersi i titoli nelle varie categorie del Premio Videoclip Indipendente 2011 saranno:

"Capro espiatorio" - Adriano Iurissevich
"Position of the heart" - Armoteque
"Roma meticcia" - Assalti Frontali
"Nemesis" - Assoluti
"Male al dente" - Il Cane
"Do you feel like I feel?" - Nicola Conte
"Necrologie D'Amour" - Lambda
"Grune Linie" - Lemmings
"I nostri corpi celesti" - Le Luci Della Centrale Elettrica
"I Wanna" - Metropolitans
"Work man blues" - Mauro Ottolini & Sousaphonix
"8 bit" - Paolo e chiarO
"Mondo Tempesta" - Perturbazione
"Kabuki syndrome" - Playontape
"Orizzonti" - Riva Starr e Sud Sound System
"The origin of the species" - Squirties
"Back and forth" - Threesome
"In una selva oscura" - Tricarico
"Soltanto un minuto (Amore e iodio)" - Winstonmcnamara
"L'amorale" - Zen Circus

Nel corso delle passate edizioni il Premio Videoclip Indipendente è stato vinto da - tra gli altri - Julie's Haircut, Perturbazione, Zen Circus (questi ultimi due in gara anche quest'anno), Marta sui Tubi, Moltheni, One Dimensional Man, Tre Allegri Ragazzi Morti e Giardini di Mirò.