Grande magazzino britannico mette al bando i pupazzi di Eminem

Grande magazzino britannico mette al bando i pupazzi di Eminem
La catena britannica Woolworths ha deciso di mettere al bando i bambolotti che raffigurano Eminem. Nel corso del prossimo autunno, in vari Paesi saranno lanciati sul mercato dei giocattoli due pupazzi che riproducono le fattezze del controverso rapper: un bambolotto “normale”, chiamato “Marshall Mathers”, ed uno in versione “cattiva”, lo “Slim Shady”, quest’ultimo con tanto di sega elettrica. La portavoce della Woolworths ha riferito al New Musical Express che la decisione di non vendere i due giochi è stata presa perché il rapper “non c’entra con la nostra immagine da grande magazzino per famiglie”. Da notare che la catena però vende regolarmente i dischi del “white rapper”.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.