John Lydon va a litigare a "Forum", ma non a Cologno Monzese dal giudice Santi Licheri: negli Stati Uniti!

John Lydon, meglio conosciuto come il Sex Pistol Johnny Rotten, ha registrato una puntata dello show televisivo "Judge Jude", praticamente l’equivalente americano del nostro "Forum".

Lydon è stato infatti denunciato dal suo vecchio batterista Robert Williams, che vuole svariate migliaia di dollari in arretrati e sostiene di essere stato picchiato dall’ex-leader. Lydon, da parte sua, si difende dicendo che Williams ha lasciato la band 4 giorni prima della partenza del tour americano. "Come può rendersi conto di persona, Mr. Williams è veramente una persona difficile con cui lavorare", ha detto Lydon al giudice Judy dopo averla vista perdere la pazienza con il batterista. Il giudice ha in seguito ringraziato Lydon per la sua pazienza. L’episodio verrà trasmesso entro novembre, così non siamo ancora in grado di rivelarvi il verdetto.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.