YouTube: musica, biglietti e merchandising in vendita sui canali degli artisti

Forte di una sterminata utenza a livello mondiale e di un consolidamento del ruolo di destinazione principe per la fruizione e scoperta di musica online, YouTube ha tutte le prerogative per enfatizzare al meglio il rapporto diretto artista-fan, inglobando nella piattaforma link e funzioni di e-commerce. Di qui il nuovo progetto di un Merch Store, che secondo fonti americane sarà svelato pubblicamente giovedì prossimo, e che consentirà agli artisti di vendere direttamente, dal proprio canale YouTube ufficiale, musica in download, t-shirts, biglietti per concerti e altri articoli di varia natura.

I partner di cui si parla sono i più importanti in ciascun settore merceologico: iTunes e Amazon per quanto riguarda la vendita di musica digitale, Topspin per il merchandising, Songkick per il business dei biglietti. In una nota diffusa nel weekend e indirizzata agli artisti, la società ha confermato di essere pronta ad aggiungere nuove funzionalità "per fare di YouTube il vostro box office, tavolo di merchandising e negozio musicale".

Lanciato nel febbraio del 2005 da Chad Hurley, Steve Chen e Jawed Karim, tre ex dipendenti di PayPal, come sito di user generated content ("la tua televisione") e acquistato da Google nel novembre del 2006 per 1,65 miliardi di dollari, YouTube è impegnata a ridisegnare il suo profilo con l'aggiunta di nuovi e importanti contenuti: a breve, stando alle indiscrezioni apparse in questi giorni sulla stampa americana, dovrebbe annunciare l'inclusione nella piattaforma di numerosi nuovi canali di notizie e infotainemt prodotti da partner professionali come gli studios  Warner Bros. e FremantleMedia, la società di produzione televisiva che fa capo alla tedesca RTL (gruppo Bertelsmann).

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.