E’ morto John Phillips dei Mamas and Papas

John Phillips, cantante e fondatore dei Mamas and Papas, è morto oggi all’UCLA Medical Center di Los Angeles all’età di 65 anni; causa del decesso: problemi cardiaci. L’artista aveva subito anni fa un trapianto di fegato, dopo anni di abusi con alcol e droghe.
Nel prossimo mese di maggio è previsto in uscita il suo “Pay pack and follow”, un album che aveva iniziato ad assemblare ben venticinque anni fa e che aveva recentemente completato, anche con la collaborazione di Mick Jagger e Keith Richards dei Rolling Stones; appena prima della morte, inoltre, era al lavoro su un altro disco, il cui titolo provvisorio era “Slow starter”.
Phillips, celebre anche per essere stato uno degli organizzatori del Monterey Pop Festival nel 1967, lascia la moglie Farnaz, le figlie McKenzie (attrice), Chynna, Bijou (entrambe cantanti), i figli Jeffrey e Tamerlane e le figliastre Atoosa e Sanaz.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.