Napster: traffico in calo del 60 %

Napster: traffico in calo del 60 %
Gli utenti del sito stanno perdendo progressivamente interesse nel servizio, dopo che i gestori della Web company californiana hanno iniziato a inserire dei filtri nel sistema per impedire il downloading dei brani musicali protetti da diritti d’autore (vedi news). Lo sostiene una fonte autorevole, il magazine elettronico Webnoize (numero uno indiscusso nell’informazione on-line sull’intrattenimento digitale), che ha calcolato in quasi il 60 % la diminuzione di traffico sul sito. Secondo un’indagine effettuata da Webnoize, il numero di brani scambiati da ciascun utente è calato in media da 172 a 71 canzoni da quando il divieto imposto dalle case discografiche ha cominciato a diventare effettivo. Il Web magazine ha tuttavia verificato che, nonostante gli sforzi di Napster, in rete continuano a circolare brani di artisti di cui l’associazione dei discografici RIAA ha invocato l’immediata eliminazione dagli elenchi del sito: Webnoize cita tra questi Alabama, Beach Boys, Barenaked Ladies, Eminem, Elvis Presley, George Winston, Genesis e Pink Floyd, aggiungendo che tramite il sito è possibile anche accedere a canzoni di 98 Degrees e Perfect Circle, utilizzando particolari chiavi di ricerca. “E’ comunque certo che numerosi altri titoli verranno bloccati nei prossimi giorni, provocando un ulteriore spostamento di utenti verso altri servizi di file sharing”, sostiene l’analista Matt Bailey. Venuta meno la possibilità di scaricare i brani gratuitamente, insomma, la presunta fedeltà al marchio di Napster sembra un concetto da rimettere in discussione. Con buona pace di Hank Barry, amministratore delegato della società, e della Bertelsmann, che nel sito californiano ha visto un modello di business su cui puntare nell’immediato futuro.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.