Il live degli U2 muove anche il governo irlandese

Il live degli U2 muove anche il governo irlandese
Il governo irlandese si prepara a riunirsi d'urgenza per varare una nuova legge sui concerti. La goccia che ha fatto traboccare pare essere stato il concerto degli U2 a Dublino: dopo che i biglietti per l'evento sono stati venduti in 45 minuti - causando tra le altre cose disordini tra fan "esclusi" e polizia - gli organizzatori hanno subito cercato di rimediare cercando di raddoppiare la data. Purtroppo, però, le leggi irlandesi prevedono dei tempi burocratici molto lunghi per un'operazione del genere, causando ulteriore scontento tra i fan della band di Bono. Vista la situazione, il primo ministro irlandese in persona Bertie Ahern si è fatto personalmente promotore di un'iniziativa per sveltire le procedure che regolano i concerti dal vivo.
Dall'archivio di Rockol - Bono: la straordinaria carriera del cantante degli U2 in 13 canzoni
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.