Le Girl Thing licenziate per colpa degli Hear'Say

In quella che si potrebbe forse definire “nemesi della plastica”, un gruppo preconfezionato ha fatto le scarpe ad un altro gruppo preconfezionato. Le Girl Thing, da poco licenziate per scarse vendite dalla loro etichetta, la RCA/BMG (dopo che questa aveva speso miliardi per lanciarle), hanno infatti affermato che è colpa degli Hear’Say se sono state “tagliate”. Ma cosa è successo? Il singolo di debutto degli Hear’Say, “Pure and simple”, 160.000 copie in un giorno, era inizialmente stato pensato per le Girl Thing. Le ragazze (Nikki, Michelle, Jodi, Linzi, Anika) avevano anche utilizzato la canzone per il mercato giapponese, ma poi i compositori del pezzo avevano venduto i diritti agli Hear’Say per tutti gli altri mercati. E alle Girls, rimaste a bocca asciutta e senza altri potenziali hit, hanno detto “arrivederci”. L’album che avrebbero dovuto pubblicare quest’anno non uscirà mai.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.