Napster, tre giorni di tempo per bloccare l'accesso a 135.000 canzoni

Si stringono i tempi dell’ultimatum a Napster, costretta da un’ordinanza giudiziaria ad eliminare dalle liste di canzoni presenti sui suoi server tutti i brani che continuano a circolare in rete in violazione dei copyright delle etichette discografiche (vedi news). Nella notte di venerdì 9 marzo l’associazione di categoria dei discografici americani, RIAA, ha sottoposto ai gestori del sito un nuovo elenco di 135.000 canzoni di cui richiede la rimozione dalle directory di Napster entro i tre giorni lavorativi successivi, e cioè entro mercoledì prossimo, 14 marzo. I brani in questione apparterrebbero tutti alle cinque major discografiche, e sono indicati per titolo, artista e album in cui sono contenuti, oltre che per nome dei file rintracciati in rete, in modo da facilitarne al massimo l’individuazione. Non si conoscono per il momento le reazioni di Napster alle richieste della RIAA (che d’altra parte si fondano su quanto disposto dall’ordinanza del giudice Marilyn Hall Patel); tuttavia uno dei più acerrimi avversari del sito di “file sharing”, l’avvocato Howard King (che nella causa contro Napster rappresenta i Metallica) ha ammesso gli sforzi che la Web company sta facendo per bloccare l’accesso ai file incriminati dopo la sentenza del giudice americano.
Music Biz Cafe Summer: radio e TV verso il futuro
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.