Cinema e musica a braccetto nei Virgin Megastore del futuro

Cinema e musica: un binomio di enorme successo soprattutto negli Stati Uniti, dove in cima alle classifiche dei dischi più venduti spadroneggiano di questi tempi gli attori-cantanti come Will Smith e le colonne sonore dei "blockbuster" cinematografici.

Perché non approfittarne per erigere dei nuovi santuari dell’intrattenimento che riuniscano in uno stesso edificio sale di proiezione ed empori musicali? L’idea è del gruppo Virgin, che ha approvato un piano di investimenti da 150 milioni di sterline (quasi 450 miliardi di lire) destinato a rivoluzionare il concetto e la struttura attuale dei suoi celebri megastore diffusi in tutto il mondo. La multinazionale del retail controllata al 70 per cento dal magnate Richard Branson non si avventura comunque in un territorio sconosciuto, perché in Gran Bretagna e in Irlanda gestisce già 27 cinematografi contraddistinti dal marchio Virgin. Ma questa volta, ha spiegato il Chief Executive Officer del Virgin Entertainment Group Simon Burke, il concetto sarà completamente diverso, qualcosa di mai visto prima nel mondo dell’entertainment: " Per un biglietto che potrebbe costare intorno alle 20 sterline (circa 60.000 lire), sarà possibile assistere a un film di grande richiamo commerciale, mangiarsi un gelato o un sacchetto di pop-corn durante la proiezione, e concludere la serata con un pasto completo. O, magari, utilizzare il biglietto per avere uno sconto sull’acquisto di un Cd". Una vera e propria "promozione incrociata", insomma, il cui obiettivo, dice ancora Burke, è fare in modo che "due più due faccia cinque". I primi megastore cinemusicali prenderanno forma nei paesi più predisposti a iniziative del genere, come gli Stati Uniti e il Giappone. Poi toccherà all’Europa: ma non è detto - il caso di Eurodisney insegna - che un’idea di successo in America debba trasformarsi automaticamente in un business anche nel Vecchio Continente. .

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.