AOL Time Warner ha l'Europa nel mirino

Nei piani di Steve Case e di Gerry Levin, rispettivamente presidente e chief executive officer del mega-gruppo statunitense, il contributo del Vecchio Continente al fatturato della holding dovrà crescere dall’attuale 17 % al 50 % nell’arco dei prossimi dieci anni. I due dirigenti hanno annunciato che AOL Time Warner comincerà a realizzare un numero di investimenti strategici nel continente a partire da quest’anno, mentre altre acquisizioni importanti sono previste nel medio termine. Case lo ha detto chiaramente nel corso di una visita a Londra per incontrare i potenziali investitori, secondo quanto riporta il sito del Financial Times, FT.com. “Tra dieci anni non saremo una società americana con interessi in Europa e in Asia, ma una società globale”: è, insomma, il progetto di una “AOL Everywhere” annunciato ai tempi della fusione tra l’Internet provider America Online e la media company Time Warner, e che si esplica nella volontà di essere presenti ovunque e su ogni tipo di piattaforma distributiva. Ma in Europa, dove AOL conta 4,6 milioni di abbonati e Time Warner ha una presenza molto più limitata, in termini di quote di mercato e di canali di distribuzione, rispetto agli USA, la strada da percorrere è ancora lunga, e non è detto che dieci anni siano sufficienti.
Music Biz Cafe, parla Paola Marinone (BuzzMyVideos)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.