Rockol Awards 2021 - Vota!

Videointervista a Ivano Fossati: il ritiro, il nuovo album "Decadancing"

Videointervista a Ivano Fossati: il ritiro, il nuovo album "Decadancing"

Il giorno dopo, Ivano Fossati ha incontrato la stampa questa mattina per presentare il nuovo album “Decadancing”, e ha spiegato l’annuncio a sorpresa del suo ritiro dalle scene, fatto ieri sera in TV da Fabio Fazio a “Quelli che il calcio”. L’album e il tour (che parte il 9 novembre con un’anteprima a Milano) saranno gli ultimi prima del ritiro dalle scene.
Il luogo scelto è il Teatro Studio del Piccolo di Milano: in una lunga chiacchierata con i giornalisti - inevitabilmente dominata dal tema del ritiro - Fossati ha spiegato ulteriormente la sua decisione.

“Desidero che questa sia una decisione vera e netta”, spiega Fossati. “Mi aspetto che sia bello e che sia nuovo” ha detto di quello che lo aspetta. Nessun ripensamento, quindi, ma una decisione meditata a lungo. Ce la siamo fatta spiegare nella nostra videointervista, realizzata a margine della conferenza stampa.



Contenuto non disponibile


Nell’ora e passa di chiacchierata, si è parlato anche del disco: più suonato, senza elettronica, dice Fossati ( potete leggere la nostra recensione qua

- e trovate altri dettagli nella videointervista: mica si può solo parlare del ritiro.

). Nella conferenza stampa si è parlato anche della trasformazione della musica (il gruppo preferito di Fossati attualmente sono i Kasabian), di come questo panorama ha influenzato la sua decisione. Non è colpa dei discografici spiega Fossati, che ieri - e anche oggi - aveva definito la sua decisione come un “distacco dal mestiere della discografia”. “Sono sempre stato fortunato, sia prima quando ero alla Sony/Columbia che ora che sono alla EMI. Ho lavorato con un grande discografico come Fabrizio Intra, che è stato come un fratello per me, ho avuto la possibilità di fare cose che ai tempi erano a portata di pochi, come andare a fare dischi in America. E da quando sono alla EMI ho lavorato con persone fantastiche, ricevendo una grande energia. Ho sempre venduto pochi dischi, e mi sono mantenuto anche facendo l’autore, ma sta tutto cambiando verso una musica 2.0, che però non c’è ancora. L’altra cosa che so è che tutti i concerti che faremo dovranno essere una festa”.


In contemporanea al disco, esce anche un libro, “Tutto questo futuro”, scritto con Renato Tortarolo: “Non è una autobiografia: si parla solo di musica”, precisa Fossati.

 
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.