Esce il 27 ottobre "Eros": Ramazzotti lo racconta

Esce il 27 ottobre "Eros": Ramazzotti lo racconta

Sarà nei negozi dal 27 ottobre "Eros", un greatest hits (anzi, qualcosa di più e certo di meglio) di Eros Ramazzotti.

"Non è la solita raccolta di vecchi successi con un paio di inediti buttati lì per vendere" ha rivendicato Eros incontrando Rock Online mercoledì mattina (22 ottobre) a Milano; "anzi, è un disco abbastanza sofferto, che mi è costato fatica e lavoro: ma mi sembrava giusto dare qualcosa di buono anche alla gente che possiede già i miei dischi precedenti". Spiccano fra i sedici brani di "Eros" due inediti - "Quanto amore sei", già molto trasmessa dalle radio, e "Ancora un minuto di sole" - e due duetti: quello con Tina Turner in "Cose della vita / Can’t stop thinking of you" (il testo inglese è della Turner) e quello con Andrea Bocelli in "Musica è"). A proposito di queste collaborazioni, Eros - che raramente abbiamo visto più sereno, rilassato e consapevole: segno che, come del resto lui stesso ha sottolineato, la condizione di marito e padre gli è congeniale - ha raccontato che è stata la stessa Turner, invitandolo alla sua festa in Francia, a canticchiargli "Cose della vita" con un testo improvvisato, e la collaborazione ne è scaturita quasi inevitabilmente; di Bocelli, ha anticipato "mi piacerebbe fare altre cose con lui"; inoltre, ha rirvelato che ci sarebbe dovuto essere nel disco un terzo duetto, coon Toni Braxton ("ne stavamo parlando, poi è sparita. speriamo di recuperarla in futuro"). Ricordando di essere stato probabilmente il primo italiano a dare vita a una collaborazione internazionale (ai tempi di "La luce buona delle stelle", il suo duetto del 1987 con Patsy Kensit), Eros ha allegramente aggiunto: "Comunque, il re dei duetti è Zucchero!". A proposito dei colleghi, ha confermato la sua simpatia per Gianni Morandi, la sua amicizia con Biagio Antonacci e il rispetto per il giovane Niccolò Fabi. Gli abbiamo chiesto se accetterebbe di essere uno dei superospiti del Sanremo 1998, e lui ha svicolato ("bisognerebbe vedere se sarebbero d’accordo i cantanti in gara"); del resto, aggiungiamo noi, pare che una proposta in tal senso sia stata fatta a Andrea Bocelli, che l’avrebbe cortesemente respinta al mittente adducendo motivazioni tecnico-logistico-acustiche. "Adesso vorrei realizzare qualcosa di nuovo e di alto livello per chiudere simbolicamente i miei primi quindici anni di carriera" (Eros debuttò a Sanremo nel 1984: l’appuntamento con il progetto di cui sopra sarebbe dunque per il 1999), ha poi detto Ramazzotti, "e poi ritirarmi per un po’ a casa per fare il papà, il giardiniere. e continuare a fare musica: mi piace scrivere canzoni, lavorare nel mio studio di registrazione domestico e interessarmi di nuovi artisti; e, dopo aver dato una canzone a Joe Cocker - "That’s all I need to know" - magari impegnarmi anche come autore". Ormai proiettato in una dimensione europea e internazionale, Eros comunque non si è sottratto alla richiesta di esprimere un parere sulle condizioni attuali della nostra Italia: "E’ un paese malridotto politicamente, e prima di tirarsi su avrà bisogno di tanti anni. Per fortuna noi italiani siamo capaci di rimboccarci le maniche. Confido nel buon senso di tutti: parlare meno e lavorare di più. E credo che molti la pensino come me". Qui di seguito, ecco la tracklist dell’album "Eros": "Terra promessa", "Una storia importante", "Adesso tu", "Ma che bello questo amore", "Musica è", "Occhi di speranza", "Più bella cosa", "Memoria", "Cose della vita / Can’t stop thinking about you", "L’aurora", "Ancora un minuto di sole", "Quasi amore", "Se bastasse una canzone", "Un’altra te", "Favola" e "Quanto amore sei". La maggior parte dei vecchi brani sono stati reincisi, gli altri sono stati rimasterizzati.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.