Beach Boys: Brian Wilson non farà parte del reunion-tour mondiale del 2012

Beach Boys: Brian Wilson non farà parte del reunion-tour mondiale del 2012

Negli scorsi giorni, dopo un susseguirsi nel tempo di dichiarazioni, smentite, dietro-front e rilanci, è giunto l’annuncio di una possibile concretizzazione dei piani per celebrare i cinquant'anni di attività dei Beach Boys: a rivelarlo sono stati gli stessi elementi superstiti della formazione di "Pet sounds - Brian Wilson, Mike Love, Al Jardine e Bruce Johnston - che, nel corso dell'estate appena conclusasi, si sono ritrovati presso lo storico Studio A della Capitol Records, a Los Angeles, per la prima volta dopo due decenni, per ri-registrare una nuova versione della loro "Do it again" (in origine inserita nell'album "20/20" del 1969). Tra i programmi della band è stato menzionato un reunion-tour mondiale nel 2012: “Faremo cinquanta date tra stadi e arene qui negli USA, e una sessantina di date nel resto del mondo", ha assicurato Jardine, "Andremo ovunque ci chiameranno: da questo punto di vista siamo pronti a tutto". Ora, giunge una dichiarazione di Brian Wilson, il quale smentisce il suo coinvolgimento nei concerti del prossimo anno. L’artista, infatti, in una recente intervista al magazine “Q” ha affermato di non avere intenzione di prendere parte ai live, in quanto impegnato nella sua carriera solista e nella pubblicazione a breve di un album di cover di brani storici della Disney. “Si è detto in giro che avrei fatto parte dei progetti di Mike Love ma non è vero”. Qualche settimana fa, Wilson ebbe a dire, rispondendo all'ennesima domanda sulla reunion: "Non è che abbia particolare voglia di tornare a lavorare coi ragazzi. Tutto dipenderà da come ci sentiremo e da quanti soldi ci saranno in ballo. I soldi non sono la ragione per la quale faccio dischi, ma occupano un parte decisamente importante nelle nostre vite".

Contenuto non disponibile



Il disco di Brian, intitolato “In the key of Disney”, che comprende temi musicali di pellicole animate come “Dumbo”, “Il libro della giungla” e “Il Re leone”, uscirà il prossimo 24 ottobre, poco più di una settimana prima della pubblicazione, il prossimo primo novembre, delle"Smile sessions", ovvero - come dichiarato dalla stessa band - "la lezione più vicina all'originale" dell'"album perduto" dei Beach Boys, "Smile". La pubblicazione - che sarà resa disponibile sotto forma di doppio CD, doppio vinile e in diverse versioni di cofanetti - ha visto tre elementi superstiti della leggendaria formazione californiana - Brian Wilson, Al Jardine e Mike Love - lavorare alle incisioni originali - realizzate 44 anni fa e da allora abbandonate - del disco.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.