Download gratuiti, soldi all'industria: in rete il servizio FLIPR

Download gratuiti, soldi all'industria: in rete il servizio FLIPR
Mentre Napster lavora al perfezionamento di una tecnologia in grado di bloccare ai suoi utenti l’accesso ai brani protetti da copyright (vedi news) è già in linea la prima versione sperimentale di un servizio di “file sharing” gratuito e legalizzato destinato ad entrare ufficialmente in funzione dal prossimo aprile. Sviluppato da FLIPR (acronimo che sta per Future License of Intellectual Properties Registry) quest’ultimo è il primo sistema di distribuzione digitale “da pari a pari” a prevedere un meccanismo di retribuzione a vantaggio dei titolari dei brani scambiati in rete a titolo gratuito: secondo il modello proposto all’industria, artisti ed etichette che accetteranno di cedere il loro repertorio al servizio verranno compensati mensilmente con una royalty di 4 cent per ogni brano scaricato dagli utenti: poiché il servizio non è a pagamento, gli introiti del sistema e le remunerazioni ai titolari dei copyright dovranno derivare da una serie di prodotti e servizi ausiliari che vanno dalla pubblicità alla vendita di CD e merchandising degli artisti presenti sul sito, dalla fornitura di dati e ricerche di mercato alla diffusione di parte del repertorio attraverso formule di abbonamento. Utilizzando le reti a banda larga, il servizio potrà essere allargato anche allo scambio di video e di materiale multimediale. Alla proposta di FLIPR hano già aderito diversi artisti indipendenti e etichette statunitensi come Aesthetics, Tiger Style, 75 Ark, Indica Records e Red Giant.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.