Sanremo, le dichiarazioni dei vincitori:
Elisa

Sanremo, le dichiarazioni dei vincitori: Elisa

Ha fatto incetta di premi la ragazzina di Monfalcone che si presenta in sala stampa circondata dai fotografi. Prima di rilasciare dichiarazioni fa un inchino e si fa lanciare una sigaretta. Per rispondere alla prima domanda conferma quanto già dichiarato a Rockol nei giorni scorsi: "Il motivo per il quale ho cantato in italiano è perché sono legata a questa canzone che è ispirata a una vicenda nata nel Friuli e quindi era giusto renderla in questa lingua, anche se il testo inizialmente l'ho composto in inglese. Questo non vuol dire che d'ora in poi canterò in italiano. Il prossimo album, infatti, sarà ancora in inglese".
"Mi piace constatare che la musica italiana negli ultimi tempi sia un po' più contaminata da influenze internazionali. Sono attratta dalle sonorità bulgare e mongole perché hanno delle tecniche molto avanzate, soprattutto nel canto. Si sta ritornando verso un passato che si era perso e che ora si sente la necessità di ritrovare. Il fatto che sia motivato più dall'istinto che dalla razionalità rende tutto ancora più magico".
"Margherita Gracich, la direttrice d'orchestra, è una persona molto sensibile, mi ha trasmesso tutta la sua semplicità, tanta forza ed energia. Insieme con i Solis String Quartet è stata molto importante. Non credo al lavoro individuale". "Zucchero era molto contento, l'ho sentito al telefono ieri, ma adesso non mi ha ancora chiamata. Non sono molto informata sulle altre edizioni del Festival perché di solito non guardo la televisione."
"E' l'unica canzone d'amore che abbia mai scritto". "Forse non mi sono resa conto di tante cose che sono accadute in questi giorni, ho cercato semplicemente di restare calma e di presentare tre buone performance. Spero di rimanere istintiva, perché mi fa stare bene. Credo che un premio per l'interpretazione sia giusto, in effetti mancava, ma non penso di poter partecipare un'altra volta al Festival".
"Mi piacerebbe molto tradurre anche i brani del nuovo disco, magari poi li canterei in italiano soltanto nei concerti".
"Non ho capito di aver vinto fino a quando Raffaella Carrà non l'ha annunciato. Mentre cantava Ricky Martin mi sono venuti tutti intorno e ballavano, ma pensavo fosse per l'entusiasmo suscitato dal brano di Ricky".
"I prossimi impegni saranno in giro per i club, quindi, non potrò avere con me i Solis, ma spero che per gli appuntamenti più importanti come quello di Roma, il 30 marzo al Palladium, mi vogliano raggiungere".

Dall'archivio di Rockol - Tre concerti all'Arena per celebrare 20 anni di carriera
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale
26 giu
Scopri tutte le date

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.