Rockol - sezioni principali

NEWS   |   Industria / 26/09/2011

Il manager di Lady Gaga: 'Il prossimo disco io lo vorrei regalare'

Il manager di Lady Gaga: 'Il prossimo disco io lo vorrei regalare'

Per il manager di Lady Gaga, Troy Carter, vendere dischi non è più una priorità. "Se fosse per me", ha spiegato la settimana scorsa durante un panel organizzato a margine dell' f8 Conference di Facebook a San Francisco, "il prossimo album lo darei in omaggio piazzandolo su qualsiasi telefonino e dispositivo mobile disponibile. Quello che ci interessa, oggi, non è tanto o solo vendere un cd o un file digitale. Si tratta invece di capire a quanta gente possiamo far arrivare la nostra musica. La domanda è: in quanti possono ascoltarla?". E se fosse un boomerang? Carter non ne sembra preoccupato: "Non si può aver paura di sbagliare. A volte si riescono a ottenere grandi risultati. Altre volte si impara una lezione, si fanno le correzioni necessarie e si riprende il cammino".

Durante l'incontro di San Francisco, il titolare dell'agenzia di management Atom Factory ha condiviso le sue idee anche sul futuro della musica dal vivo ("stiamo lavorando a un progetto per renderla un'esperienza molto più interattiva, se ne parlerà più o meno tra un anno") e dell'industria musicale in generale: "Nasceranno partnership tra la mia società è quella di Daniel (Ek), o tra lui e Bob (Pittman)", ha pronosticato, riferendosi al fondatore di Spotify e al dirigente di Clear Channel che siedevano accanto a lui durante la discussione. E le nuove applicazioni musicali "social" per Facebook? "Si tratta di capire come essere meno passivi, come concentrare l'attenzione sul super-fan piuttosto che su qualcuno a cui è piaciuto solo un singolo (....) Per noi la priorità non è far comunicare Lady Gaga con la community, ma è fare in modo che nell'ambito di questa ci sia sempre più condivisione".

Scheda artista Tour&Concerti
Testi