Sanremo,
la seconda serata
da Giorgia a Gigi D'Alessio

Sanremo,la seconda seratada Giorgia a Gigi D'Alessio

La superfavorita Giorgia ha aperto con un'ottima interpretazione del brano “Di sole e d'azzurro” la seconda serata del 51° Festival di Sanremo ed è stata la prima canzone ad essere votata dalle giurie.
I giovanissimi Francesco Boccia e Giada Caliendo hanno proposto la quasi improponibile “Turuturu”, più degna di “Carramba” (i due interpreti ispirano tenerezza) che di un festival della canzone.
Michele Zarrillo ha ripresentato “L'acrobata” confermando la modesta impressione della serata inaugurale.
Direttamente dall'Accademia della canzone di Sanremo è arrivato Riky Anelli. Ha proposto “Ho vinto un viaggio”, canzone accattivante, ma non irresistibile.
Anche i Quintorigo hanno confermato l'ottima impressione suscitata con l'ironica “Bentivoglio Angelina”, questa volta seguita con maggiore attenzione dalla regia.
“Io non ci sto più” di Paolo Meneguzzi è stata la terza esibizione dei giovani, fino a questo punto la migliore. Qualche sbavatura nell'esecuzione, ma buon ritmo e reminiscenze battistiane.
Riascoltando “Tu che ne sai” di Gigi D'Alessio abbiamo avuto la riprova del taglio in perfetto stile Baglioni/Ranieri del brano. Peccato che D'Alessio non abbia la stessa impronta vocale di Massimo. Nei negozi, comunque, funzionerà certamente.


Rockol è a Sanremo: per vedere e ascoltare le interviste realizzate ai protagonisti del Festival, cliccate qui:
http://streaming.rockol.it

Dall'archivio di Rockol - Tutti i vincitori del Festival di Sanremo dal 1991 al 2000
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.