Napster, l'analisi di Webnoize

Eccola: “Nonostante l’offerta di un miliardo di dollari, l’industria musicale sta indicando che vuole fare pagare a Napster le sue trasgressioni, indipendentemente dal tipo di nuovo servizio che Napster stesso possa offrire”. Spiegano così a Webnoize (www.webnoize.com), l’attuale situazione di stallo a cui è giunto il caso Napster. Gli analisti del web magazine americano, punto di riferimento per l’industria musicale on line e non solo, una tra le voci più autorevoli in materia, spiegano che “un miliardo di dollari potrebbe non essere abbastanza. I numeri potrebbero non avere senso, date le preoccupazioni specifiche riguardo il pubblico di Napster, dato l’avvenuto download dal Settembre 2000 al gennaio 2001 di 2,7 miliardi di canzoni, 130 milioni soltanto nella domenica prima delle decisione della Corte d’Appello statunitense, e data l’analisi del panorama competitivo in cui si collocano le previsioni di costo operativo finora presentate.”
Insomma, come spiega Gary Lacey, direttore marketing del magazine, "Napster sta cercando di lanciare un messaggio preciso alle case discografiche: ‘Apriremo i nostri portafogli se voi aprirete le vostre menti’”. Ma non è detto che questo messaggio venga recepito nei termini (e nei numeri) in cui è stato proposto.
Dall'archivio di Rockol - Album italiani: le copertine più belle di sempre
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.