NEWS   |   Italia / 20/02/2001

Un film porno prende spunto da 'Io sono Francesco'

Un film porno prende spunto da 'Io sono Francesco'
Si intitola “Puttana la maestra”, ed è una videocassetta porno di prossima pubblicazione per l’etichetta specializzata Showtime di Firenze. Ne è protagonista la giovane divetta dell’hard Viola Argento, già fra gli interpreti di “Festival!”, pornoparodia del Festival di Sanremo presentata giusto un anno fa, e con gran clamore, proprio nei giorni e nei luoghi della rassegna di canzoni rivierasca. Ma le vicende narrate nel film hanno poco a che vedere con il titolo. “Abbiamo scelto di intitolare in questo modo la videocassetta” - spiegano i titolari della Showtime - “per alludere direttamente alla canzone più popolare di questo periodo, quella di Francesco Tricarico, che nel testo contiene appunto la frase ‘Puttana la maestra’.”
Silvio Bandinelli, già regista di Festival, e la sua compagna Monica Timperi, dichiarano da sempre una viva attenzione per la scena musicale: non a caso Monica Timperi firma i suoi lavori da regista con lo pseudonimo di Frank Simon, “come tributo al cantante Franco Simone, uno dei miei preferiti”. E gli ultimi lavori di Bandinelli (il più recente è “Bambola”) vantano colonne sonore di pregio, delle quali è autore Daniele Trambusti, musicista toscano collaboratore fra l’altro di Piero Pelù.
Dell’abbinamento fra la canzone di Tricarico e una videocassetta hard non sono ovviamente felicissimi alla Universal, l’etichetta del cantautore-rivelazione della stagione: “Certo non ne possiamo andare orgogliosi” ammette il discografico Davide Benetti “anche perché nel testo di ‘Io sono Francesco’ quella frase, che pure ha suscitato parecchie polemiche, non ha intenti né volgari né offensivi, ma è coerente con la situazione emotiva che la canzone descrive. Però, è inutile negarlo, anche questo è un segno della grande popolarità che Tricarico e il suo brano si sono conquistati negli ultimi mesi”. Strano che l’idea di capitalizzarla non sia venuta prima a Leo Salemi, regista piuttosto noto nell’ambito della cinematografia porno (ha firmato fra l’altro “L’albero delle zoccole”), che sta per pubblicare la videocassetta che segna il debutto nell’hard di una maestrina supplente della bergamasca: il film dell’esordiente a luci rosse - il cui nome d’...”arte” è Melissa Falco- si intitolerà, più banalmente, "Tradimenti all’italiana".
Scheda artista Tour&Concerti
Testi