Scenari di fine millennio in ‘Shock in my town’, il nuovo singolo di Franco Battiato da lunedì su tutte le radio.

Scenari di fine millennio in ‘Shock in my town’, il nuovo singolo di Franco Battiato da lunedì su tutte le radio.
Come era stato un po’ per il precedente album “L’imboscata”, anticipato dall’uscita del singolo “Strani giorni”, anche in occasione del nuovo lavoro “Gommalacca” Franco Battiato lascia che a darne un assaggio sia un brano incentrato su tematiche sociali come “Shock in my town”.
Se “Strani giorni” sembrava pervaso da una leggerezza e da un delizioso senso di confusione e di nonsense nell’accostamento di frasi e linguaggi, “Shock in my town” è un brano maggiormente sferzante, che descrive con sarcasmo e una sorta di accorato cinismo i ritmi e le modalità di vita della cosiddetta società civile, o almeno di alcuni suoi gruppi sociali. E’ a questi che sono diretti epiteti come “'Rozzi cibernetici'', ''neo- primitivi'', mentre in uno scenario di fine secolo si scontrano le ''urla di furore di generazioni senza più passato, di signori degli anelli, orgoglio dei manicomi'' e le tribù di ''sub-urbani''.
Il testo porta la firma di Manlio Sgalambro, il filosofo di Lentini da tempo al fianco di Battiato nella realizzazione dei suoi più recenti progetti musicali. Il singolo anticipa l’uscita dell’album “Gommalacca”, che sarà in tutti i negozi a partire dal prossimo 24 settembre: in copertina, quasi a voler rassicurare il pubblico dal contenuto ‘urticante’ del disco, campeggia l’immagine di una borsa d’acqua calda.
Dall'archivio di Rockol - La storia di "Fetus" di Franco Battiato
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.