Negli Stati Uniti: Shaggy ancora primo, ma a sorpresa risalgono i Beatles

Negli Stati Uniti: Shaggy ancora primo, ma a sorpresa risalgono i Beatles
Shaggy si riconferma primo nelle classifiche statunitensi, ma la notizia è che “1” dei Beatles, dopo essere stato dato per spacciato, invece torna in seconda posizione. “Hotshot” del musicista che negli States definiscono di stile “dancehall” rimane, con altre 245.000 copie aggiunte al carniere, al vertice delle chart. Il disco oltrepassa così quota 3 milioni di copie, ma deve fare i conti con l’inaspettato ritorno della supercompilation “1” dei Beatles, che dopo essere scivolata fin sul quarto gradino, questa settimana va a tallonare da vicino “Hotshot”. Inamovibile, in terza posizione, la colonna sonora del film “Save the last dance”, la quale si trova a poche migliaia di copie di distanza da “1”. In quarta, freschissima di “sfidanzamento”, Jennifer Lopez col suo ultimo “J.Lo” che ha venduto altre 134.000 copie. Il disco dell’ex di Puffy però inizia a scendere e non è arrivato neppure a quota seicentomila. Chiude la Top 5 “Rule 3:36” firmata Ja Rule, con 97.000 copie. Ecco poi “No angel” di Dido in sesta posizione, il “Greatest hits” di Lenny Kravitz in settima, “Lovers rock” di Sade in ottava e “Back for the first time” di Ludacris in nona. E si affaccia in Top 10 per la prima volta una firma nuova. E’ quella dei Crazy Town di Los Angeles, i quali piazzano in classifica il loro album “The gift of game”, peraltro pubblicato nel ’99 e dissurgelato ora dal singolo “Butterfly”. Da dimenticare i debutti di Rod Stewart (“Human”) e Dropkick Murphy’s (“Sing loud, sing proud!”): i loro nuovi dischi si arenano rispettivamente sui numeri 50 e 144.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.