Hollywood, e alla fine una 'stella' anche per Buddy Holly

Hollywood, e alla fine una 'stella' anche per Buddy Holly

Meglio tardi che mai. Il 2 febbraio 2009 ha segnato i cinquant'anni dalla tragica scomparsa di Buddy Holly, Ritchie Valens e Big Bopper, i tre cantanti statunitensi morti assieme in un incidente aereo nei pressi di Clear Lake, Iowa. Sebbene tutti e tre fossero piuttosto famosi nel 1959, la critica solitamente tende ad assegnare maggior importanza ad Holly, che all'epoca dello schianto aveva solamente 22 anni. Trascorsi 52 anni, a Hollywood si sono resi conto che, tra le migliaia di "stelle" che adornano la Walf of Fame, non ve ne era neppure una dedicata a Buddy. E così mercoledì, nel giorno in cui il cantante avrebbe compiuto 75 anni se non avesse preso quel maledetto volo, è stata scoperta la sua star. Maria Elena Holly, la vedova, nel corso della breve cerimonia -come riporta la CNN- ha detto: "Non è mai troppo tardi quando ti capita una cosa fantastica. Mio caro Buddy, quanto ti piaceva andare al cinema. Un giorno mi dicesti che uno dei tuoi sogni era di comporre colonne sonore e lasciare il tuo segno ad Hollywood. Mio caro, purtroppo uno dei tuoi sogni non si è realizzato ma l'altra metà sì con una bella





Contenuto non disponibile








stella sulla Walk of Fame di Hollywood". Alla cerimonia ha assistito anche l'attore Gary Busey che ha lavorato nel film "The Buddy Holly story" del 1978. Busey ha riferito d'ssere al lavoro con T Bone Burnett su un album di brani dello scomparso artista. E' intanto appena uscito il CD "Listen to me: Buddy Holly", con cover a cura di, tra gli altri, Ringo Starr, Stevie Nicks, Brian Wilson, Jackson Browne, Chris Isaak, Linda Ronstadt e Lyle Lovett.
 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.