Il presidente della Gibson: 'Perseguitati dalla polizia americana'

Il presidente della Gibson: 'Perseguitati dalla polizia americana'

Il numero uno della Gibson, storica casa produttrice di strumenti musicali capace di mettere il proprio marchio - nel corso degli anni - su leggendari modelli di chitarra come la Les Paul (usata da, tra gli altri, Jimmy Page, Slash, Gary Moore e Pete Townshend) e la SG (resa celebre da Angus Young degli AC/DC), ha lamentato una persecuzione da parte delle autorità americane dopo la perquisizione di due fabbriche da parte della US Fish And Wildlife Service: nel mirino degli agenti ci sarebbero state delle partite di legname importate illegalmente perché proibite dalle autorità statunitensi. "Si tratta di un abuso oltraggioso dell'autorità federale", ha accusato Henry Juszkiewicz, amministratore delegato della società, le cui fabbriche di Nashville e Memphis sono già state ispezionate dalla polizia due volte nel corso degli ultimi due anni. L'operazione condotta ieri ha portato al sequestro di diverse casse di ebano e palissandro (con i relativi documenti di viaggio), componenti di strumenti musicali e alcuni computer: il sospetto delle autorità è che l'azienda stia importando legname illegale negli USA perché proveniente da porzioni di foresta pluviale disboscata illegalmente. A lanciare l'allarme, a tal proposito, fu per prima la Rainforest Alliance, che fece appello ai vertici della manifattura perché certificasse che negli strumenti da lei prodotti non giocasse alcun ruolo del materiale proveniente da deforestazioni abusive.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.