Rockol - sezioni principali

NEWS   |   Industria / 31/08/2011

I Rush firmano con Roadrunner: prima un live, nel 2012 il nuovo album

I Rush firmano con Roadrunner: prima un live, nel 2012 il nuovo album

Li ha corteggiati a lungo, la Roadrunner, e alla fine ce l'ha fatta: il prossimo album dei Rush, un live tratto dai concerti del recente Time Machine Tour, uscirà (in tutto il mondo con l'esclusione del Canada, dove se ne occuperanno Anthem e Universal) per l'etichetta di origini olandesi, fungendo da antipasto per il successivo album di studio "Clockwork angels" annunciato per il 2012.

"Volevamo accasarci presso un'etichetta focalizzata sul genere rock, e la Roadrunner lo è", ha spiegato il manager del gruppo canadese Ray Danniels a Billboard che ha lanciato per primo la notizia. "Tom Lipsky (l'editore che ha fatto da mediatore nella trattativa) ci ha proposto un contratto che funziona e il momento era quello giusto".

Nati nel 1968 nei dintorni di Toronto, i Rush hanno pubblicato il primo album omonimo nel 1974 per la Atlantic, etichetta per cui hanno ripreso a incidere nel 1989 dopo un lungo periodo trascorso in casa Mercury; nel corso della lunga carriera hanno venduto oltre 40 milioni di copie. L'ultimo album dato alle stampe dal trio canadese composto da Alex Lifeson, Geddy Lee e Neil Peart è "Snakes & arrows", uscito nel 2007. Nel giugno del 2010 la band aveva pubblicato un nuovo singolo, "Caravan", posticipando i lavori sull'album successivo per portare a termine la lunga serie di concerti raccolti sotto il titolo di Time Machine Tour e coronati da un notevole successo di pubblico.

"In un'altra vita, più di trent'anni fa, avevo già lavorato con i Rush e il loro management", ha spiegato il presidente della Roadrunner Cees Wessels. "Averli finalmente sulla nostra etichetta è un sogno che si avvera".
 

Scheda artista Tour&Concerti
Testi