Universal, il produttore hip hop No I.D. diventa dirigente della Def Jam

Universal, il produttore hip hop No I.D. diventa dirigente della Def Jam

Il produttore afroamericano No I.D. ha assunto un ruolo di executive vice president alla Def Jam, etichetta che fa capo alla major Universal Music. Lo ha rivelato lui stesso alla vigilia degli MTV Video Music Awards che si sono da poco conclusi a Los Angeles: "Continuerò a fare quello che ho sempre fatto", ha spiegato ai giornalisti e agli addetti ai lavori convenuti a un evento collaterale organizzato a Hollywood dalla società degli autori ASCAP, precisando che il suo compito sarà ancora quello di scovare nuovi talenti e produrre dischi di successo. "La Def Jam non è solo un’etichetta", ha aggiunto. "Fa parte della cultura in cui sono cresciuto e in cui sono stato coinvolto negli ultimi vent’anni. E’ molto importante che la prossima generazione di dirigenti discografici la afferri per le corna e la tenga in carreggiata mentre continua il suo processo di crescita".

No I.D., vero nome Dion Wilson, è noto nell'ambiente come il "padrino del Chicago hip hop". Lanciato da alcune produzioni per il concittadino Common (con pezzi come "I used to love H.E.R", "Resurrectiion" e "Retrospect for life" in coppia con Lauryn Hill) , ha firmato singoli di successo come "Let me hold you" di Bob Wow featuring Omarion e "My boo" di Usher e Alicia Keys.

Contenuto non disponibile


Il suo curriculum include collaborazioni con tutte le maggiori stelle del panorama hip hop e r&b americano: Jay-Z, Rihanna, Drake e Kanye West, di cui è stato un mentore avendolo introdotto al mondo della produzione discografica (West ha ricambiato il favore nominandolo presidente della sua etichetta GOOD Music). Ha anche pubblicato un paio di album a suo nome (il primo, "Accept your own and be yourself (The black album)", risale al 1997) e qualche mixtape.

 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.