Kings of Leon: 'Nessuno di loro ha bisogno di andare in rehab'

Kings of Leon: 'Nessuno di loro ha bisogno di andare in rehab'

Questa volta non si tratta dell'insider anonimo, dell'amico (più o meno intimo) in cerca di una quarto d'ora di celebrità o del membro dell'entourage in vena di rassicurazioni: a dichiarare che "nessuno dei Kings of Leon abbia bisogno di un soggiorno di disintossicazione" è la fonte più autorevole che ci sia, ovvero Betty Ann Murphy, madre di Caleb, Jared e Nathan nonché zia di Mathew (tutti Followill, ovviamente).

La donna, pur confermando il periodo difficile che sta attraversando la band "di famiglia", ha assicurato che nessuno dei suo figli - né tantomeno suo nipote - abbia bisogno di un aiuto specialistico per vincere il demone dell'alcol: "Vedrete, torneranno meglio di prima", ha confermato lei, "Quella alla quale stiamo assistendo non è la fine della band. Certo, è vero: ci sono volte che bevono più di quanto dovrebbero. Sono ragazzi, e ogni tanto si sbronzano, come tutti gli altri. Ma nessuno di loro ha bisogno di entrare in clinica per smettere".

Contenuto non disponibile


Stando alle stime effettuate da analisti interpellati dai media, l'annullamento della tranche estiva del tour dei Kings of Leon dopo le "difficoltà" sperimentate dal vivo dal frontman Caleb Followill sarebbero costate ai promoter del gruppo oltre 15 milioni di dollari . Jared e Nathan, rispettivamente bassista e batterista, pur negando decisamente di aver preso in considerazione lo scioglimento della band ( o anche l'allontanamento temporaneo di Caleb da essa ) hanno ammesso di avere "problemi più grossi che non quelli causati da un bicchiere di troppo di Gatorade" . Il tour della band riprenderà il prossimo 28 settembre dal Canada.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2022 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.