Gran Bretagna, il rock contro le multinazionali

Gran Bretagna, il rock contro le multinazionali
I Cast si sono uniti alla protesta contro la multinazionale Nestlé, accusata di condurre strategie aggressive di vendita di prodotti sostitutivi del latte materno in alcune nazioni del Terzo Mondo. Due settimane fa i Pulp, Ian Brown ed i Dodgy avevano rifiutato d’essere inclusi in una promozione della Nestlé che avrebbe visto la consegna di CD gratuiti a chi avesse vinto una competizione il cui tagliando sarebbe stato contenuto nei pacchetti di alcuni prodotti dolciari “per giovani”, specialmente barrette di cioccolato. La compilazione dei CD era stata affidata all’etichetta Universal. La scorsa settimana, dopo aver scoperto che l’azienda aveva deciso di utilizzare loro brani in uno spot televisivo in supporto dell’iniziativa, gli Ocean Colour Scene e gli Shed Seven avevano negato alla Nestlé il permesso alla trasmissione, rendendosi però conto al contempo che ormai era troppo tardi per farli togliere dai CD. La protesta-querelle prende ora corpo con l’arrivo dei Cast. Anche la band di John Power ha infatti scoperto che un paio di loro pezzi erano stati inclusi nel progetto discografico e televisivo (l’ultima notizia è che il CD non è più uno solo, bensì due), ed ha così boicottato l’iniziativa. I Cast hanno ufficialmente chiesto il ritiro delle loro canzoni, “Beat mama” e “Live the dream”, ma pare che finora l’azienda abbia fatto orecchie da mercante. Il gruppo ha così chiesto a propri fan di non comprare prodotti che abbiano a che fare con l’iniziativa, sfidando al contempo la Nestlé a dichiarare come siano esattamente strutturate le loro campagne di vendita nel Terzo Mondo.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.