I Wellwater Conspiracy di Matt Cameron (Pearl Jam) firmano per la TVT

I Wellwater Conspiracy, band che vede in formazione l’ex Soundgarden (e ora batterista dei Pearl Jam) Matt Cameron ed il chitarrista dei Monster Magnet John Paul McBain, hanno firmato per la TVT Records.
Formatisi nel 1996, con questo nuovo "The scroll & its combinations" la band raggiungerà quota tre nella sua personale discografia. Secondo il sito ufficiale dei Pearl Jam, Eddie Vedder sarà ospite sul disco come guest vocalist, ma probabilmente sarà sotto mentite spoglie. Vedder aveva già cantato due canzoni con i Wellwater Conspiracy, durante l’ultima data del tour dei Pearl Jam a Seattle lo scorso novembre.
Kim Thayil, ex compagno di Cameron nei Soundgarden, figurerà anch’esso come ospite su quest'album.
I precedenti lavori dei Wellwater Conspiracy, "Declaration of conformity" (1997) e "Brotherhood of electric: operational directives" (1999), sono stati pubblicati rispettivamente da Third Gear Records e da Time Bomb Recordings.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.