AOL Time Warner debutta con download gratuiti (e dice no a Napster)

AOL Time Warner debutta con download gratuiti (e dice no a Napster)
AOL Time Warner è pronta a sfruttare l’enorme potenziale delle sue reti di trasmissione digitale per creare opportunità promozionali a vantaggio degli artisti legati alle sue etichette discografiche (Warner Brothers, Elektra, Atlantic, Sire, ecc.): lo hanno annunciato mercoledì 31 gennaio i portavoce del gruppo statunitense, prossimo a lanciare un servizio promozionale che consentirà di scaricare gratuitamente una selezione di brani musicali, estratti video di 30 secondi, programmi radiofonici on-line e altro materiale attraverso i siti musicali di America Online, Winamp.com e Spinner.com. Per motivi di protezione antipirateria, i file audio e video in questione, che riguardano inizialmente artisti come Bjork, Depeche Mode, Jewel, R.E.M. e Rod StewartR, incorporeranno un “timer” che non ne consentirà più la riproduzione una volta trascorsi trenta giorni dallo scaricamento. La corporation americana intende successivamente offrire musica in streaming come “premium” agli abbonati Internet di America Online, che conta oggi 27 milioni di utenti.
L’annuncio dell’iniziativa ha anche fornito occasione a Richard Parsons, condirettore esecutivo di AOL Time Warner, di dire la sua sui ripetuti inviti ad unirsi all’alleanza Bertelsmann-Napster. “Napster rappresenta tuttora una pratica illegale di pirateria”, ha tagliato corto il manager americano, aggiungendo che discussioni con Bertelsmann sono in corso, ma che al momento nessun modello di business praticabile è ancora apparso all’orizzonte. Ancora più risoluto il numero uno di Warner Music, Roger Ames, secondo cui AOL Time Warner sta approntando un proprio servizio musicale in abbonamento che sarà “più veloce e di qualità più affidabile” rispetto a Napster. Parlando all’agenzia Reuters, Ames ha aggiunto di non avere intenzione di ritirare la causa pendente in tribunale contro il sito americano. “Le azioni legali – ha spiegato Ames – servono a tenere gli investitori alla larga da compagnie come Napster”.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.