Rockol - sezioni principali

NEWS   |   Classifiche / 02/02/2001

Negli Stati Uniti: Jennifer Lopez fa tramontare il regno dei Beatles

Negli Stati Uniti: Jennifer Lopez fa tramontare il regno dei Beatles
Il secondo album di Jennifer Lopez, “J.Lo”, è riuscito dove altri avevano fallito. Con 272.000 copie del prodotto uscite dai negozi USA, il disco della cantante si piazza al vertice delle classifiche spodestando “1” dei Beatles, compilation che aveva regnato per ben sette settimane. “1”, con 173.000 copie, cala in quarta posizione. In seconda, immutato, ecco “Hotshot” di Shaggy: altre 214.000 copie, sospinte dal successo del singolo “It wasn’t me”, al primo posto. Inchiodata al numero 3 la colonna sonora del film “Save the last dance”. Interessante il debutto di due nuove formazioni “teen”, gli O-Town ed i Dream. Gli O-Town, creati da Lou Pearlman e soggetti della serie televisiva “Making the band”, vendono 144.000 copie del loro omonimo album d’esordio, mentre i Dream, dietro ai quali si muove Puff Daddy, piazzano 105.000 esemplari di “It was all a dream”. I due dischi sono rispettivamente ai numeri 5 e 6. Sulla settima tacca c’è la compilation “Now that’s what I call music 5”, sull’ottava l’inesauribile “Human clay” dei Creed, sulla nona “No angel” di Dido e sulla decima “Rule 3:36” targata Ja Rule. Oltre la Top 10, per trovare un altro debutto occorre scendere fino agli scantinati delle charts, dove, al numero 28, s’insinua “Goin’ South”, compilation di rock sudista con gruppi quali Molly Hatchet e Lynyrd Skynyrd.