YouTube: il 40% dei video sono musicali

YouTube: il 40% dei video sono musicali

ComScore, che ha cominciato una routine di misurazione sullo streaming di YouTube coinvolgedo la maggior parte dei canali affiliati, ha rivelato che il 40% dell’audience del video-portale guarda video musicali, una quota che surclassa di gran lunga ogni altra categoria tematica. In particolare, tra i canali di YouTube primeggia Vevo (una joint venture tra Sony Music Entertainment, Universal Music Group e Abu Dhabi Media) con il 30%, seguito dal canale di Warner Music con il 20%. Le statistiche di ComScore evidenziano anche che lo spettatore medio dei 20 canali più trafficati di YouTube guarda un totale di 22,5 minuti di video al mese, l’equivalente di 4-5 clip. Nel frattempo YouTube ha sistemato la pendenza con i publisher americani, iniziata nel 2007, annunciando un accordo con la National Music Publishers Association e la sua sussidiaria Harry Fox Agency che vedrà gli editori guadagnare denaro raccolto con la pubblicità che gira su video di tipo ‘user generated’ nei quali venga utilizzata loro musica. David Israelite, CEO della NMPA, ha così salutato l’intesa raggiunta: “Siamo soddisfatti di avere risolto la situazione e che YouTube offra una nuova opportunità di licensing ad autori ed editori: è una conclusione positiva per tutte le parti in causa”.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.