Negli USA: in arrivo la Lopez, Beatles forse '1' per l'ultima volta

Negli USA: in arrivo la Lopez, Beatles forse '1' per l'ultima volta
Numeri da record, negli States, per “1” dei Beatles. La compilation con 27 successi dei Fab Four capeggia infatti, ancora una volta, la testa delle classifiche. Ma la grande abbuffata, secondo gli esperti, sta per terminare. Il disco funziona ancora molto bene (215.000 copie la scorsa settimana: c’è gente che in Italia le vende in tutta la carriera), ma ormai pare avvicinarsi agli ultimi fuochi artificiali. Chi lo rimpiazzerà? Forse “Hotshot” di Shaggy, secondo questa settimana a sole 12.000 copie di distanza dagli ex ragazzi di Liverpool? Pare di no. A fare apparire il “The end” sul grande schermo dell’avventura di “1” negli States sarà probabilmente “J.Lo”, il nuovo album –appena pubblicato- di Jennifer Lopez: il disco pare destinato a raggiungere di slancio le 250.000 copie, e così probabilmente spingerà Beatles e Shaggy ai numeri 2 e 3, o forse 3 e 4 visto l’interesse suscitato dalla colonna sonora del film “Save the last dance”. Il film sta dominando i botteghini USA, e chi esce dalla sala va a comprarsi anche l’album: il disco (che vede brani di, tra gli altri, Pink e Q-Tip) si piazza al numero 3 con 172.000 copie. Il resto della ciurma della Top 10 è più o meno composta dai soliti sospetti. Sul quarto gradino ecco “Now that’s what I call music! Vol. 5” con 112.000 copie, sul quinto il più che longevo “Human clay” dei Creed, sul sesto “Lovers rock” di Sade, sul settimo “Chocolate starfish….” dei Limp Bizkit, sull’ottavo “No angel” di Dido. Chiudono la parata “Stankonia” degli OutKast e “Greatest hits” di Lenny Kravitz. Scarse le uscite, quindi l’unico debutto di una certa rilevanza è costituito da “When it all goes South” degli Alabama, numero 37 con 37.000 copie nella prima settimana.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.