Vasco Rossi, la EMI e il Web. Alboni interviene sull'intervista al Corriere

Vasco Rossi, la EMI e il Web. Alboni interviene sull'intervista al Corriere

In relazione a quanto dichiarato da Vasco Rossi a Mario Luzzatto Fegiz del Corriere della Sera in merito al rapporto con la sua etichetta, la EMI (che, contattata qualche giorno fa da Rockol in merito alla recenti dichiarazioni del rocker di Zocca sul superamento della trafila discografica tradizionale di pubblicazione, si era dichiarata aperta e favorevole a qualsiasi proposta) riceviamo e pubblichiamo un intervento di Marco Alboni, amministratore delegato dell'etichetta che dal 1989 cura gli interessi del Komandate.




 

"Secondo quanto riporta Fegiz su il Corriere della Sera (quotidiano a cui sono molto affezionato, diretto da un signore cui va la tutta la mia stima malgrado io non riesca a comprendere come egli possa tollerare una così scarsa professionalità sulla musica da parte dei suoi giornalisti musicali) Vasco affermerebbe che litiga da quattro anni con la Emi per pubblicare singoli vs album.

Io posso solo dire che il mio vissuto è diverso da quello che riporta il testo di Fegiz, e che per quanto riguarda la Emi ci appassioniamo a Vasco che guida la rivoluzione nella musica: l'ha pensata e la sta progettando come meglio crede. Se c'è un valore che difendiamo è la libertà degli artisti che ci onoriamo di servire.

Spero una cosa sola: che Fegiz sia stato sveglio mentre Vasco gli parlava. Ricordo di un'occasione in cui il nostro Fegiz fece addormentare il buon Simon le Bon dei Duran Duran durante una sua intervista che poi pubblicò - naturalmente chiedendo a noi della Emi lumi su quanto chiesto e risposto il giorno prima.

Ho rispetto per il sig. Fegiz ma non sono francamente disposto a sentire giudizi sul conto della Emi e del team di cui ho responsabilità che non hanno fondamento.

C'è una generazione nuova di persone che lavorano con umiltà e con grande professionalità in Emi - e in discografia come ancora ci si ostina a chiamarci - è ora di rendersene conto.

Mi piacerebbe che se qualcuno avesse urgenza di parlare della Emi ci venisse a conoscere da vicino in modo da poter esprimere le proprie opinioni con maggiore consapevolezza delle cose, dei progetti, dei modi e delle persone (che sono professionisti) che ci lavorano con passione, dedizione e competenza (nel digitale non ci sentiamo secondi a nessuno).


 

Marco Alboni"




 

In uno dei suoi primi post su Facebook, la scorsa settimana, Vasco Rossi aveva sostenuto di voler "trovare nuove maniere, nuovi modi, cambiare le vecchie regole anche nel modo e nei tempi di uscita delle mie canzoni". Interpellato da Rockol al proposito, Marco Alboni aveva dichiarato come la EMI fosse pronta a "proseguire entusiasticamente a sostegno e a fianco delle scelte artistiche di Vasco". Ieri, nel corso con un'intervista al Corriere della Sera, Vasco ha dichiarato di essere "quattro anni che litigo con quelli della Emi per fare ogni tanto un brano da mettere in rete senza essere obbligato a fare un album con tutti i riti pagani della presentazione".

Dall'archivio di Rockol - A San Siro con Vasco: backstage e fronte del palco
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale
13 giu
Scopri tutte le date

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.