Gli U2 entusiasti del "sogno" realizzato a Sarajevo

Gli U2 entusiasti del "sogno" realizzato a Sarajevo

Era proprio Bono quello che, martedì scorso, gridava dal gigantesco palco del Pop Mart Tour "Viva Sarajevo! Fuck the past! Kiss the future! Viva Sarajevo!" di fronte a 45mila persone in delirio.

Erano gli U2 del concerto di Sarajevo, una tappa fondamentale per tutta la loro carriera, visto che da anni Bono e compagni seguivano la situazione bosniaca. "Il fatto che possiamo andare lì adesso e fare non solo un concerto, ma lo stesso concerto che abbiamo già fatto a Parigi, New York o Londra, credo che sia la dimostrazione di come le cose a Sarajevo stiano tornando normali", ha detto il chitarrista del gruppo The Edge prima del concerto. Per il gruppo questo concerto ha realizzato un sogno che dura ormai da tanti anni, come ha spiegato Bono: "Stiamo lavorando a questo concerto dal 1993, quando eravamo in giro con lo Zoo-tv tour e facemmo un collegamento da Verona, dove stavamo suonando, proprio con Sarajevo per mostrare loro il concerto. Noi saremmo anche andati, ma i fax delle autorità del posto ce lo sconsigliarono apertamente, visto che la città allora era vittima di continui bombardamenti". Bono ha poi detto che anche Tina Turner ha accettato di portare il suo nuovo tour a Sarajevo, e riferendosi alla gente bosniaca ha aggiunto: "L’unica cosa che non vogliono è la nostra pietà. Non vogliono che ci siano rockstar a fare i padrini della loro ricostruzione. E allora non dobbiamo fare altro che fare il nostro mestiere, suonare le nostre canzoni e fargliele ascoltare".

 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.