NEWS   |   Pop/Rock / 01/08/2011

I Kings Of Leon annullanno l'intero tour USA

I Kings Of Leon annullanno l'intero tour USA

Prima Dallas, poi Houston, ora via l'intero tour statunitense. I problemi interni dei Kings Of Leon, sebbene ufficialmente schermati da semplici difficoltà occorse a Caleb Followill, vengono a galla. A Dallas il musicista, affermando che la sua voce era totalmente andata a causa del grande caldo, aveva detto al pubblico che sarebbe andato a vomitare, poi avrebbe agguantato un'altra birra e infine sarebbe tornato sul palco per altre tre canzoni. Ma l'ultima intenzione non si era materializzata, lasciando a Jared Followill l'onere di affrontare i fan disorientati. "Pigliatevela con Caleb, mica con noi", aveva detto il bassista. "Non so che dirvi. Non è colpa nostra, è colpa di Caleb. Non riesce a tornare per finire. Se ci odiate, vi capisco. Mi spiace veramente, andate a bruciare i nostri dischi del ca**o. Se potessimo ricominceremmo a suonare. Ci spiace veramente". Successivamente Jared, via Twitter, aveva voluto nuovamente scusarsi per la figura rimediata dai KoL e aveva spiegato che la band aveva "dei problemi interni che devono essere risolti". Annullata anche la data di Houston, a Jared di nuovo il compito dell'ambasciatore.





Contenuto non disponibile









"Amo i nostri fan moltissimo, e so che voi, ragazzi, non siete stupidi. Quindi eviterò di mentirvi. Ci sono problemi nella nostra band decisamente più grossi che non bere troppo Gatorade", aveva detto. Ora è stato cancellato tutto il tour USA. "Il gruppo è sconvolto, ma per dare ai fan gli show che si meritano la band ha bisogno di questo intervallo", ha detto il PR dei KoL. Il danno per la formazione del Tennessee potrebbe essere ingente in quanto le 28 date annullate "non possono essere riprogrammate e quindi i biglietti acquistati saranno
rimborsati". La tournée riprenderà solamente il prossimo 28 settembre da Vancouver, Canada.

Scheda artista Tour&Concerti
Testi