I R.E.M. 'rivelano'
il titolo del nuovo disco

I R.E.M. 'rivelano'il titolo del nuovo disco
Una rivelazione: si chiamerà "Reveal" il nuovo disco dei R.E.M., in uscita ad aprile/maggio, come confermato da www.remhq.com, sito ufficiale della band. I R.E.M., che stanno completando gli ultimi dettagli dell'album, si esibiranno in questi giorni all’imminente festival Rock in Rio (vedi news). Da questo punto di vista, il ritorno di Stipe e soci sul palco è un piccolo evento. Il 13 gennaio, data dell'esibizione brasiliana, segnerà infatti il primo concerto ufficiale dei R.E.M. dopo oltre un anno e mezzo, nonché la prima volta che il gruppo si esibirà in Sud America. Un significato speciale avvolge l’evento, visto il controverso rapporto dei R.E.M. con i tour, ai quali hanno spesso rinunciato prima e dopo la pubblicazione di un disco. Alla data brasiliana, ne seguirà solo un'altra, il 17 gennaio a Buenos Aires. Ma già si vocifera di un tour a seguire il nuovo album. Voci non confermate e da prendere con le dovute cautele: nel 1998, a ridosso dell’uscita dell’ultimo “Up”, i R.E.M. manifestarono l'intenzione di andare in tour, per poi smentirsi e dedicarsi ad apparizioni promozionali, per poi infine programmarlo 7 mesi dopo.
“Credo che i REM dal vivo funzionino bene e sarà bello fare le nostre canzoni dal vivo di fronte ad un pubblico che non le ha mai sentite, credo che ci divertiremo un sacco”, ha commentato il bassista Mike Mills in un intervista esclusiva rilasciata al sito del festival brasiliano.
Mills ha inoltre fornito qualche (minimo) dettaglio ulteriore sulla composizione del nuovo disco, la cui lavorazione è terminata prima di Natale. “Prendere una decisione sul nome del disco è sempre la parte più dura del lavoro, almeno per noi… ci saranno 12 o 13 canzoni e forse suoneremo già qualcosa dal vivo. Sicuramente una, che si chiama “I’ve been high”, ed è forse la mia preferita del disco”. La stessa canzone, per la cronaca, era già stata suonata dal vivo in una mini esibizione dello scorso ottobre nella loro città natale di Athens, Georgia. Mills ha anche raccontato la vocazione nomade dei R.E.M., che incidono ogni disco in diverse città: “Ci piace viaggiare lavorando, perché ci tiene vivi e freschi.. E’ duro lavorare sempre nello stesso posto. Il nuovo disco è stato inciso in parte a Vancouver, dove non eravamo mai stati: è una città fantastica. Quanto a Dublino, dove siamo stati per un po’ a lavorare, la conoscevamo bene: io sono in parte irlandese, è stata una scelta naturale, visto che anche il nostro produttore Pat Mc Carthy è irlandese… Infine, siamo stati a Miami, che ha un bellissimo studio, dove avevamo già lavorato, è stato comodo tornarci.”
Dall'archivio di Rockol - Mike Mills e Michael Stipe raccontano l'eredità del gruppo
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.