FIMI nella continuità, Enzo Mazza riconfermato presidente

FIMI nella continuità, Enzo Mazza riconfermato presidente

Enzo Mazza resta saldo in sella alla presidenza della FIMI: l'assemblea della Federazione Industria Musicale Italiana, riunita nei giorni scorsi, ha rinnovato in blocco la fiducia al consiglio direttivo uscente di cui, oltre a Mazza, fanno parte il vicepresidente Marco Alboni (EMI Music), Massimo Giuliano (Warner Music), Andrea Rosi (Sony Music), Alessandro Massara (Universal Music), Mario Allione (FMA) e l'avvocato Alberto Pojaghi in qualità di "past president".

La FIMI conta attualmente dieci soci (oltre alle società succitate, le altre sono Heinz Music, Idea, La Bambolina, Many Edizioni Musicali e Pressing Line) e sedici aderenti. Mazza, che riveste il ruolo di presidente FIMI dal giugno del 2005 dopo esserne stato il direttore generale, dal maggio scorso presiede anche la SCF, consorzio incaricato di gestire e ripartire i diritti "connessi" incassati dagli utilizzatori pubblici di musica registrata (emittenti radio e tv, discoteche, bar, ristoranti, alberghi, studi professionali ecc.).

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.