"Bridges to Babylon" world tour: tutto pronto a Chicago per il debutto dei Rolling Stones

Ci siamo: il "Bridges to Babylon" tour è pronto a decollare e gli Stati Uniti, grande "terreno di caccia" degli imperituri Rolling Stones, sono in subbuglio. Il loro tour di promozione per "Voodoo lounge", loro penultimo album, polverizzò ogni record di incasso ed allora, come oggi, i biglietti svanirono nel giro di poche ore. Il confronto, quest’anno, corre spontaneo con gli U2, il cui show è prodotto e gestito dallo stesso magnate canadese Michael Cohl, pronto a scommettere sulla ripetizione del successo di tre anni fa.
Ed è Jagger stesso, che ha assistito al PopMart Tour nella data di San Diego, ad attizzare il fuoco: "Hanno imposto troppe canzoni nuove (in concerto) per quello che ho pagato...".
Per montare questo mega evento sono necessari ben 26 tir pieni di impalcature metalliche e trenta camion per il trasporto delle luci e dell’impianto sonoro; migliaia di persone sono impiegate nella stesura di una superficie di plastica a protezione del terreno erboso; 100.000 spettatori sono attesi per le due date in programma allo stadio Soldier Field (23 e 25 settembre).
Alle 19.30 ora locale (le 02.30 in Italia) i Blues Traveler apriranno le ostilità e scalderanno la folla; alle 21.00 cesserà la vendita di birre e, si prevede, effetti pirotecnici introdurranno Jagger, Richards, Watts, Wood accompagnati da Daryl Jones al basso.
La città è in fermento e spera ancora in qualche apparizione a sorpresa della band che, giovedì scorso, ha suonato al Double Door senza farsi annunciare, ripetendo l’esperienza di una settimana prima a Toronto: i fortunati che sono riusciti ad accaparrarsi il biglietto lo hanno pagato sette dollari; un cartello scritto a mano sulla vetrata del bar annunciava, semplicemente: "Stasera Rolling Stones live".
I nuovi brani di "Bridges to Babylon", pare di capire, saranno sapientemente diluiti in una cascata di classici, anche se non è ancora dato conoscere la scaletta del concerto.
Solo una polemica, allo stato attuale, cerca di farsi strada tra l’eccitazione generale e riguarda la Sprint, il colosso delle telecomunicazioni che sponsorizza l’evento: il suo portavoce ufficiale, infatti, ha reso noto che, in base al contratto stipulato, alla multinazionale è lasciata anche la facoltà di vendere direttamente parte dei biglietti ai propri clienti, ai quali è concesso un canale preferenziale per la prenotazione, grazie ad un numero verde; scandalizza parecchio la notizia che la Sprint può accaparrarsi fino al 50% dei posti disponibili.
Tra poche ore, al termine dell’esibizione, la recensione dello show sarà immediatamente disponibile su Rock Online Italia.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.