Country & glamour: Faith Hill domina gli American Music Awards

Tempo di premi e di celebrazioni, per l’industria discografica americana. Dopo i Grammy, le cui nomination sono state rivelate la settimana scorsa (vedi news), tocca agli American Music Awards, che allo Shrine Auditorium di Los Angeles hanno celebrato nella notte di lunedì 8 gennaio la loro ventottesima edizione. I voti espressi da un campione di circa 20.000 acquirenti di dischi americani (chiamati a scegliere in una lista di nomination basate sui dati di vendita e di airplay) hanno premiato la giovane e fascinosa stella del pop-country Faith Hill, eletta miglior artista di sesso femminile sia nella categoria pop-rock che nel country, e che in quest’ultima sezione ha trionfato anche con “Breathe”, votato miglior album dell’anno. Il trionfo di famiglia è stato completato da un quarto premio assegnato a Tim McGraw, marito della Hill e votato miglior artista country di sesso maschile. Raccolto abbondante anche per i Creed (miglior gruppo alternativo e miglior album pop/rock con “Human clay”) e per Toni Braxton, eletta miglior artista di sesso femminile nella categoria soul/R&B, dove si è anche aggiudicata la vittoria per il miglior disco della stagione con “Heat”. La stessa Braxton (che nel ricevere il trofeo ha mandato un saluto affettuoso alla rivale Whitney Houston) è stata anche una delle attrazioni “live” della serata accanto a Britney Spears (che, pur chiamata a condurre lo show accanto a LL Cool J, è rimasta a mani vuote), Marilyn Manson, Aerosmith, Pink e Jennifer Lopez, quest’ultima piuttosto criticata per la sua performance in playback di “Love don’t cost a thing”.
Questi gli altri principali premiati nel corso della cerimonia, trasmessa in TV dal network ABC: Kid Rock (miglior artista pop/rock di sesso maschile), Backstreet Boys (miglior gruppo pop/rock), 3 Doors Down (miglior gruppo emergente pop/rock), ‘N Sync (miglior gruppo su Internet), Dixie Chicks (miglior gruppo country), Celine Dion (miglior artista di genere adult contemporary), Enrique Iglesias (miglior artista latino), mentre a Destiny’s Child e Dr. Dre, dominatori delle nomination ai Grammy, è andato un premio rispettivamente come miglior gruppo soul/R&B e miglior artista rap/hip-hop dell’anno. Riconoscimenti speciali alla carriera sono stati consegnati ad Aerosmith e Janet Jackson: ricevendo l’onorificenza, la Jackson ha rivelato di essere in dirittura di arrivo con il suo nuovo album e di voler tornare ad esibirsi dal vivo il prossimo anno.
Dall'archivio di Rockol - Gli album essenziali del rock italiano anni Novanta
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.