Michael Eavis, organizzatore del Festival di Glastonbury, si ritira

Michael Eavis ha dichiarato di voler smettere di organizzare il famoso Festival di Glastonbury, ma soltanto al compimento del suo 70mo compleanno, cosa che avverrà nell’anno 2005. A quel punto il compito di portare avanti il festival passerà alla figlia 21enne Emily Eavis che ne prenderà il totale controllo. Parlando con il quotidiano inglese The Sun, Eavis ha semplicemente detto di non vedersi a lavorare full time quando sarà in età pensionabile.
Parlando del futuro del festival, Eavis ha assicurato che rimarrà “un business a conduzione famigliare”, con sua figlia Emily a capo dell’organizzazione.
Come precedentelmente annunciato da Rockol, quest’anno il Festival di Glastonbury, che doveva tenersi il prossimo Giugno, è stato annullato a causa del processo che attende Eavis ed in cui lo stesso è accusato d’aver fatto entrare più pubblico di quanto accordato dalle autorità.

Music Biz Cafe, parla Gaetano Blandini (SIAE)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.