Claudio Cecchetto, «Bye bye Rai»

Claudio Cecchetto, il tycoon della radio italiana nonché scopritore e produttore di Jovanotti, 883 e tanti altri talenti della musica (anche di Sandy Marton, okay: nessuno è perfetto…), ha lasciato, dopo meno di un anno, l’incarico di consulente artistico di RadioRai, dimettendosi prima della scadenza del suo contratto. «Questa decisione rappresenta la naturale evoluzione di un rapporto che, allo stato, risultava oggettivamente sospeso e svuotato dei contenuti artistici e professionali». Traduzione: non mi lasciavano lavorare a modo mio.
Solo due giorni fa il fondatore di Radio DeeJay era stato molto critico sulla nuova impostazione del Festival di Sanremo, spiegando che non vi vedeva alcuna garanzia per la qualità della musica.
Music Biz Cafe, parla Davide D'Atri (presidente e ad di Soundreef)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.