E' successo nel 2000: 19 dicembre

Sanremo: promossi e bocciati (19 dicembre 2000)

Primi esercizi di dietrologia sanremese: a poche ore dalla comunicazione ufficiale dell’elenco dei “campioni” invitati a prendere parte al festival 2001 (vedi news), c’è spazio per un primo bilancio e per qualche considerazione preliminare riguardante ammessi ed esclusi alla kermesse canora in programma dal 26 febbraio al 3 marzo prossimi. A cominciare dalla spartizione dei sedici “seggi” a disposizione, che premia quest’anno il gruppo Sony Music, forte di tre artisti presentati in prima persona (i neofiti Bluvertigo, più i veterani Anna Oxa e Matia Bazar) a cui si aggiungono Michele Zarrillo (in rappresentanza della controllata S4) e Gianni Bella (rilanciato dal nuovo contratto con il Clan di Celentano, a sua volta distribuito da S4/Sony). Tre presenze a testa si sono assicurate invece il gruppo Universal (quattro, se si include la distribuita Sugar di Elisa) e il gruppo Warner, due la BMG e una soltanto la EMI, che al festival proporrà la vincitrice della sezione Giovani dello scorso anno, Jenny B. Mentre Peppino Di Capri, titolare dell’etichetta Splash, è l’unico dei sedici “big” a presentarsi, per il momento, in perfetta solitudine, senza contare sull’appoggio di alcuna major discografica (ma con le giuste credenziali per attrarre il pubblico di fascia “adulta”).
Destano qualche sorpresa alcune presenze inattese e non annunciate: come quella di Giorgia, entrata in lizza all’ultimo momento con un pezzo il cui testo porta la firma di Zucchero, e di Alex Britti, che si presenta al festival con un album ancora fresco di stampa nei negozi. “La partecipazione a Sanremo non rientrava effettivamente nei nostri programmi iniziali”, ha dichiarato a Rockol il direttore A&R della Universal Claudio Buja a proposito della imprevista candidatura del cantautore romano; “ma il nuovo pezzo che Alex ci ha fatto ascoltare ha immediatamente convinto tutti”. Mentre la decisione di proporre il brano di Giorgia agli organizzatori del festival è storia degli ultimi dieci giorni, secondo quanto racconta il managing director di BMG Ricordi Adrian Berwick: “Ho sentito la canzone per la prima volta, in studio, lo scorso 8 dicembre, e ho subito pensato che la chance era troppo grossa per lasciarsela sfuggire. Di conseguenza, abbiamo cambiato al volo i piani di pubblicazione del nuovo album, inizialmente previsto per l’inizio dell’anno”. Veniamo infine agli esclusi, tra cui non mancano (su un parco di candidature superiore, pare, al centinaio di proposte) i nomi celebri: tra quelli circolati (ufficiosamente) nelle scorse settimane, mancano dall’elenco finale degli “invitati” eccellenti artisti come Nomadi, Timoria, Ron, Ivana Spagna, Antonella Ruggiero, Marina Rei, Niccolò Fabi, Marcella Bella, Marco Masini, Leda Battisti, Daniele Groff, Neri Per Caso, Annalisa Minetti e Alessandro Safina, tenore pop sulla scia di Bocelli scoperto in Francia e già diventato una star in Olanda. Immancabili le reazioni, per quanto improntate per il momento più alla rassegnazione che alla polemica. “Ancora una volta, hanno prevalso le ragioni dello spettacolo su quelle strettamente musicali”, è il commento di Mario Limongelli, produttore indipendente che alla commissione del festival aveva presentato un nuovo pezzo della Minetti. “Non importa la qualità del pezzo, ma le esigenze televisive, la fascia di mercato che si vuole raggiungere, il coinvolgimento di nomi più o meno importanti nel progetto e nella stesura del pezzo, e così via. Va bene così: ma, una volta di più, non si dica più che questo è il festival della canzone”.
Music Biz Cafe Summer: Covid-19, le sfide di artisti e discografici
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.