Woodbine: la band più povera del mondo

“I Woodbine sono la band più povera del mondo”. Parola del boss della Domino Records, l’etichetta del gruppo nato a Birmingham nel ’95. “Siamo un prodotto della cultura della disoccupazione di Birmingham”, afferma la vocalist del trio, Susan Dillane. Il compositore della formazione, Graeme Swindon, nonostante l’album di debutto del gruppo abbia ottenuto il plauso del “Sunday Times”, attualmente campa consegnando rotoli di carta igienica. Rarissimi i concerti della band. Spiega l’ultimo componente, Rob: “Di solito abbiamo un problema logistico. Come diavolo facciamo ad andare al posto in cui dovremmo suonare se, tra tutti, ci ritroviamo con sole cinque sterline?”
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.