Ostrowski (BMG): 'La EMI ci interessa. Ma forse l'asta la vincerà qualcun altro'

Ostrowski (BMG): 'La EMI ci interessa. Ma forse l'asta la vincerà qualcun altro'

BMG Rights continua a tenere gli occhi puntati sulla EMI, ma l'esito del corteggiamento è tutt'altro che scontato. Lo spiega in un'intervista rilasciata al Financial Times Hartmut Ostrowski, da tre anni e mezzo a capo della holding tedesca Bertelsmann che gestisce la società in joint venture con la private equity KKR. BMG era già entrata in gioco per l'acquisizione di Warner Music, alleandosi con Universal Music: il piano d'azione, che prevedeva una spartizione del bottino tra le due società (le edizioni a BMG, gli asset discografici a Universal), è tuttavia andato all'aria in seguito all'offerta vincente di Access Industries, giudicata troppo onerosa per essere contrastata. "L'asta per EMI attirerà almeno altrettanti offerenti, se non di più", preannuncia il cinquantatreenne manager tedesco, dimostrandosi scettico sulle possibilità di aggiudicarsi anche la seconda "music company" in palio. Se anche quel progetto non dovesse andare in porto, spiega, BMG continuerà ad effettuare acquisizioni di minore portata e a mettere sotto contratto nuovi artisti: "Crediamo in questa società e continueremo a svilupparla nel corso degli anni" assicura Ostrowski, preannunciando l'intenzione di acquisirne il pacchetto di maggioranza una volta che KKR (nell'arco di "qualche anno") deciderà di uscire dal business."Siamo abbastanza pazienti da aspettare il manifestarsi delle giuste opportunità", aggiunge.

Per Bertelsmann gli interessi discografici ed editoriali di BMG Rights rientrano in un ampio portafoglio di investimenti che include anche emittenti radiotelevisive (RTL), riviste (G&J), libri (Random House) e servizi (Arvato), con un fatturato annuo da 16 miliardi di euro e un debito che oggi si è ridotto a poco meno di 5 miliardi di euro. "Siamo nella posizione di colpire, se vogliamo. Ma allo stesso tempo non sentiamo alcuna pressione", conlcude Ostrowski anticipando tra gli obiettivi primari nuovi investimenti in mercati in forte espansione come il Brasile, la Cina e l'India, dove RTL ha appena creato una joint venture per il lancio di due canali televisivi digitali.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.