Musica Jazz: Dave Douglas e Gianluigi Trovesi i migliori

Musica Jazz: Dave Douglas e Gianluigi Trovesi i migliori
Sono stati resi noti i risultati del Referendum di "Musica Jazz", il mensile che ogni anno premia i migliori dischi e i migliori musicisti di un genere che negli ultimi anni ha visto un notevole incremento di concerti e festival nel nostro paese. Musicista dell'anno è risultato il trombettista Dave Douglas, già piazzatosi al quinto posto l'anno scorso, seguito da Keith Jarrett, dave Holland, Uri Caine e Cecil Taylor. Fra gli italiani è ancora il sassofonista bergamasco Gianluigi Trovesi a trionfare (con due presenze fra i migliori dischi e un secondo posto fra le migliori formazioni), seguito dal vincitore dell'anno scorso Enrico Rava, da Franco D'Andrea, Enrico Pieranunzi e Tiziano Tononi.
Miglior disco dell'anno è "Whisper not" di Keith Jarrett, seguito da "Soul on soul" di Dave Douglas, "The Goldberg Variations" di Uri caine, "Ghost town" di Bill Frisell e "The invisible hand" di Greg Osby. Miglior disco italiano è "We did it, we did it!" del batterista Tiziano Tononi; al secondo posto troviamo "Combinazione 1" di Franco D'Andrea, "In cerca di cibo" del duo Gianni Coscia/Gianluigi trovesi, "Round about a nidsummer's dream" ancora di Trovesi e "Cantos" di Giorgio Gaslini.
La miglior formazione internazionale è il quintetto di Dave Holland, e quella nazionale è l'Italian Instabile Orchestra, seguite rispettivamente dal Keith Jarrett Trio e dal nuovo Nonetto di Trovesi, dai Masada di John Zorn e dal duo Trovesi/Coscia, dalla Bobby Previte Bump The Renaissance Band e dal Quartetto di carlo Actis dato, dalla Mingus Big Band e dal Franco D'Andrea New Quartet.
E veniamo ai nuovi talenti jazz. tra gli internazionali trionfa il vibrafonista Stefon Harris, seguito da Patricia Barber, Susie Ibarra, Vassilis Tsabropoulos e Jim Black. Miglior talento italiano è stato invece votato il sassofonista Rosario Giuliani, seguito da Gianluca Petrella, paolo Di Sabatino, Javier Girotto e Antonio Zambrini.
C'è spazio anche per le migliori ristampe, risultate nell'ordine: "The complete columbia recordings 1955-1961" di Miles Davis & John Coltrane, "The freelance years" di Sonny Rollins, "The complete studio sessions of Verve" di Lester Young, "Complete Communion" di Don Cherry e "The great summit, complete sessions" di Louis Armstrong & Duke Ellington. (Fonte: Corriere della Sera)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.