USA: Natale magro per i negozi di dischi. Sade la sorpresa

USA: Natale magro per i negozi di dischi. Sade la sorpresa
Una prima analisi di “Billboard” sulle vendite di dischi nelle maggiori catene di negozi americani rivela un inaspettato calo degli acquisti. Nei 1370 negozi Musicland, dice il direttore del marketing, “il quadro della situazione non è orribile, ma certo non è confortante”. Glen Ward, CEO dei negozi Virgin, ammette che nonostante l’uscita di titoli forti come Beatles e Backstreet Boys, “c’è un certo disappunto”. Tra i più venduti si segnalano Creed, Dido, Charlotte Church, Faith Hill, il cofanetto degli Eagles e il redivivo Shaggy. Una sorpresa è stato “Lovers rock” di Sade, che si sta comportando meglio del previsto. Un po’ deludente “The W” dei Wu-Tang Clan, mentre l’album dei Backstreet Boys "Black & blue" è andato fortissimo in alcune zone e in determinate catene, meno in altre.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.