Accordi non rispettati, le indies chiedono 5 milioni di dollari a LimeWire

Accordi non rispettati, le indies chiedono 5 milioni di dollari a LimeWire

Pur avendo cessato le operazioni nell'ottobre del 2010, la piattaforma p2p LimeWire continua a restare nel mirino dell'industria musicale. La materia del contendere verte, come sempre, intorno alla violazione dei diritti esclusivi di autori, compositori, artisti e case discografiche, e ha già costretto la società americana a siglare onerosi accordi extragiudiziali con le quattro major (105 milioni di dollari elargiti complessivamente ad EMI, Sony Music, Universal e Warner Music) e con gli editori musicali associati alla NMPA, National Music Publishers' Association americana (12 milioni di dollari). Ora, però, LimeWire deve anche fronteggiare una causa intentata da Merlin: l'associazione internazionale delle etichette indipendenti, che rappresenta le opere di artisti come Adele, Arcade Fire, Fleet Foxes, Bon Iver e Arctic Monkeys, rivendica la mancata applicazione di quanto pattuito a suo tempo pretendendo l'esborso di almeno 5 milioni di dollari. Già a partire dal 2008, infatti, Merlin e LimeWire avevano negoziato una serie di accordi che prevedevano pagamenti compensativi alle indies commisurati alle somme versate alle major e alla propria quota di mercato globale (7,5 %). Malgrado l'accordo con le major risalga al mese di maggio, lamentano i legali di Merlin, le etichette rappresentate non hanno ancora visto neanche un dollaro.

 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.