A novembre (e in TV) i "Grammy" italiani:in giuria 1500 "esperti" (ma chi li sceglierà?)

La prima edizione dei premi musicali assegnati dall'industria discografica italiana, che l'associazione di settore FIMI aveva preannunciato per il '97 in occasione del Salone della Musica di Torino dello scorso ottobre, si terrà il 28 novembre prossimo, teletrasmessa in diretta su Raiuno.

E proprio a Torino, grazie alla collaborazione fattiva degli organizzatori del Salone, avrà luogo lo show, costruito sul modello dei celebri Grammy americani. A differenza di quanto avviene con altre iniziative analoghe, come il Premio Italiano della Musica nato due anni fa e sponsorizzato da Radio Deejay, dal supplemento settimanale "Musica!" di Repubblica e da MTV, in questo caso i premi agli artisti e ai professionisti del settore saranno tuttavia attribuiti dalla stessa industria discografica, sulla base delle indicazioni fornite da 1.500 giurati scelti fra gli operatori del mondo musicale e i giornalisti specializzati, chiamati a esprimere le loro preferenze su una lista di nomination.
Intervistato dal corrispondente in Italia di "Billboard", Mark Dezzani, il giornalista di "Repubblica" Ernesto Assante ha voluto tuttavia minimizzare il rischio che le due iniziative possano ostacolarsi fra di loro: "Si tratta di eventi di natura differente, a partire dal fatto che i nostri premi sono votati dal pubblico", ha dichiarato Assante al settimanale americano, gettando acqua sul fuoco delle polemiche. "Ogni nuova iniziativa destinata a promuovere la musica" - ha concluso - "è la benvenuta".
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.