Flippaut Alternative, lo speciale: il report del concerto degli Strokes

Julian è sempre Julian, non ce n’è. Carismatico, poderoso, magico. Gli Strokes fanno il loro ingresso trionfale, accolti da un pubblico già in delirio. Un palco con effetti video, luci, animazioni, in grande stile. Casablancas è davvero in forma, noi che lo abbiamo incontrato nei camerini lo abbiamo potuto vedere da vicino: educatissimo, gentile e con un paio di scarpe verdi fluorescenti da fare invidia. Sul palco è il re, carica i fan , li fa cantare, tiene banco: ”Ciao, come state? Cosa posso dire, Berlusconi, pasta, pizza”, dice il cantante ad inizio concerto. I brani più noti ci sono tutti: da “Last night”, a “Reptilia” , “"Whatever Happened”, fino a “You only live once”.  Ci sono anche un paio di pezzi tratti dall'ultimo album "Angles". I ragazzi che sono venuti a vedere i loro beniamini sono davvero in estasi. C'è anche del pogo vigoroso, talmente è alta l'adrenalina.vSono tutti ottimi musicisti, gli Strokes: Fabrizio picchia sulla batteria in maniera magistrale, Albert pizzica le corde in maniera super energica e Nick tocca il basso in maniera sublime.
A metà concerto però, arrivano i tre black out all'audio. La scaletta subisce un taglio chirurgico: la band non si perde d’animo e intrattiene il suo pubblico scendendo a toccare mani e a fare foto. Quando riparte "Someday" ritornano ancora in mente i tempi di "Is this it", l'esordio che ha portato la band sul tetto del mondo. E ci ricorda una cosa: i brani vecchi hanno tutta un'altra stoffa rispetto a quelli nuovi, lo si voglia.
Di blackout ne arrivano un altro paio, così gli Strokes decidono di chiudere alla loro maniera e suonano "Take it or leave it": quasi un messaggio. Niente bis. Ma per chi li vede per la prima volta, gli Strokes sono davvero sorprendendi e sfatano il mito delle super star. Nikolai, alla domanda su come ci si sente ad essere delle rockstar ci ha risposto:”Rockstar? E chi lo è, noi di certo no, magari potete direcelo voi cosa vuol dire essere delle stelle del rock”. Ed è davvero così, in un certo senso.
Guarda qui la scaletta del concerto degli Strokes.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.